L'articolo può essere suddiviso in due parti. Nella prima viene mostrato come l'eroe byroniano, tradizionalmente concepita come individuo solitario ed isolato, sia, nelle opere di Byron, invariabilmente coinvolto in relazioni sociali e politiche dovuto al suo ruolo di condottiero militare e/o capo ribelle. Di conseguenza le sue caratteristiche psicologiche acquistano una valenza politica che viene discussa nel contesto storico inglese di primo 800 mettendola in relazione con il problematico rapporto dei Whig e di Byron stesso con le emergenti istanze democratiche. Nella seconda parte dell'articolo, viene illustrata la problematica appropriazione culturale dell'eroe byroniano come icona del movimento democratico nel contesto della rivolta di Pentrich e della condanna a morte di tre leader della rivolta, mostrando come da un lato l'appropriazione permetta una riscrittura della figura in chiave diversa da quella originale e come dall'altro il modello originale mantenga una sua indipendenza e condizioni comunque la nuova versione che ne viene prodotta anche in tensione con gli scopi originali di chi se ne appropria.

La retorica della libertà nelle _Turkish Tales_

POOLE, Gabriele
2009

Abstract

L'articolo può essere suddiviso in due parti. Nella prima viene mostrato come l'eroe byroniano, tradizionalmente concepita come individuo solitario ed isolato, sia, nelle opere di Byron, invariabilmente coinvolto in relazioni sociali e politiche dovuto al suo ruolo di condottiero militare e/o capo ribelle. Di conseguenza le sue caratteristiche psicologiche acquistano una valenza politica che viene discussa nel contesto storico inglese di primo 800 mettendola in relazione con il problematico rapporto dei Whig e di Byron stesso con le emergenti istanze democratiche. Nella seconda parte dell'articolo, viene illustrata la problematica appropriazione culturale dell'eroe byroniano come icona del movimento democratico nel contesto della rivolta di Pentrich e della condanna a morte di tre leader della rivolta, mostrando come da un lato l'appropriazione permetta una riscrittura della figura in chiave diversa da quella originale e come dall'altro il modello originale mantenga una sua indipendenza e condizioni comunque la nuova versione che ne viene prodotta anche in tensione con gli scopi originali di chi se ne appropria.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La retorica della libertà nelle Turkish Tales.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 208.97 kB
Formato Adobe PDF
208.97 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/4390
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact