La ricomparsa di testi narrativi incentrati sull’immigrazione, a oltre mezzo secolo dal termine dell’esodo transoceanico, dimostra come il tema sia ancora vivo e creativamente produttivo nella letteratura argentina contemporanea, e come le problematiche che ne sono scaturite non siano ancora sopite né risolte. Il confronto con le precedenti opere di analogo argomento, in ambito argentino, e con i caratteri della scrittura migratoria contemporanea, consente di fissare le coordinate del fenomeno contemporaneo e di definirne i tratti organici; primo fra tutti l’iscrizione nel genere epico, in cui si intrecciano elementi classici con aspetti innovativi. L’analisi mette in luce il carattere fondante di tale filone narrativo, contraddistinto da nodi tematici quali il rapporto spazio-memoria, la ricerca identitaria, le ridefinizione dei ruoli di genere. Attraverso la lettura di testi di finzione si delinea un processo culturale multiforme e dinamico che, pur originato dal ripensamento del passato, dibatte le questioni della contemporaneità.

TRA MEMORIA E FINZIONE. L'IMMAGINE DELL'IMMIGRAZIONE TRANSOCEANICA NELLA NARRATIVA ARGENTINA CONTEMPORANEA

MAGNANI, Ilaria
2004

Abstract

La ricomparsa di testi narrativi incentrati sull’immigrazione, a oltre mezzo secolo dal termine dell’esodo transoceanico, dimostra come il tema sia ancora vivo e creativamente produttivo nella letteratura argentina contemporanea, e come le problematiche che ne sono scaturite non siano ancora sopite né risolte. Il confronto con le precedenti opere di analogo argomento, in ambito argentino, e con i caratteri della scrittura migratoria contemporanea, consente di fissare le coordinate del fenomeno contemporaneo e di definirne i tratti organici; primo fra tutti l’iscrizione nel genere epico, in cui si intrecciano elementi classici con aspetti innovativi. L’analisi mette in luce il carattere fondante di tale filone narrativo, contraddistinto da nodi tematici quali il rapporto spazio-memoria, la ricerca identitaria, le ridefinizione dei ruoli di genere. Attraverso la lettura di testi di finzione si delinea un processo culturale multiforme e dinamico che, pur originato dal ripensamento del passato, dibatte le questioni della contemporaneità.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Volume Magnani Tra memoria e finzione.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 2.77 MB
Formato Adobe PDF
2.77 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Cop. Magnani Tra memoria e finzione.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 136.86 kB
Formato Adobe PDF
136.86 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/4191
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact