Lo scritto analizza taluni istituti che ben possono testimoniare le difficoltà che gli ordinamenti giuridici del lavoro incontrano nell’attuare il modello di politica del lavoro noto come modello della flexicurity. Viene messo in luce come le regole della tutela previdenziale sono “pensate” con riferimento ad un modello sociale di rapporto di lavoro standard (rapporto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato) non più egemone, ciò che determina la fuoriuscita dei lavoratori occupati nell’ambito dei modelli flessibili di lavoro dalla protezione sociale costituzionalmente necessitata.

"Profili previdenziali del lavoro part-time, del lavoro ripartito, del lavoro intermittente"

MARIMPIETRI, Ivana
2004

Abstract

Lo scritto analizza taluni istituti che ben possono testimoniare le difficoltà che gli ordinamenti giuridici del lavoro incontrano nell’attuare il modello di politica del lavoro noto come modello della flexicurity. Viene messo in luce come le regole della tutela previdenziale sono “pensate” con riferimento ad un modello sociale di rapporto di lavoro standard (rapporto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato) non più egemone, ciò che determina la fuoriuscita dei lavoratori occupati nell’ambito dei modelli flessibili di lavoro dalla protezione sociale costituzionalmente necessitata.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/12545
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact