Il progetto della tomba di Piero de' Medici (Figlio di Lorenzo il Magnifico e fratello di Leone X), morto nel 1503 in battaglia presso Cassino venne commissionato da papa Clemente VII Medici ai fratelli Antonio e Battista da Sangallo. I Sangallo progettarono tra il 1510 ed il 1530 una cappella monumentale collegata alla navata sinistra della basilica di cui rimane una serie di disegni conservati agli Uffizi. Questo progetto venne abbandonato in seguito alla morte di Clemente VII nel 1534, ed i Sangallo costruirono una monumento sepolcrale a muro nella zona presbiteriale dell’abbazia che venne terminato circa nel 1599. Questo progetto è uno dei meno conosciuti dei fratelli Sangallo. Lo ha studiato Giovannoni in una sua ricerca sull’intero complesso abbaziale di Montecassino che ha portato ad alcune pubblicazioni tra 1929 e 1947 in cui sono commentati i disegni di progetto degli Uffizi e sono pubblicati dei rilievi del sepolcro effettivamente costruito e che venne distrutto dalla guerra e poi ricostruito insieme all’Abbazia . Più recentemente Simonietta Valtieri nel 1986 ha studiato il monumento di Montecassino come premessa progettuale a quelli successivi che gli stessi Sangallo costruirono per i papi della famiglia Medici Leone X e Clemente VII nella chiesa della Minerva a Roma. Lo studio intende analizzare la Tomba Medici dei Sangallo a Montecassino in una singolarissima duplice veste in cui la rappresentazione giochi un ruolo fondante. Infatti esso è al tempo stesso oggetto intangibile che non è mai esistito perché rimasto allo stadio di progetto come documentato dai disegni sangalleschi degli Uffizi ed anche un monumento perduto di cui rimangono i soli rilievi eseguiti dal Giovannoni.

La tomba di Piero de’Medici a Montecassino. Un progetto poco conosciuto dei Sangallo

Michela Cigola
2020

Abstract

Il progetto della tomba di Piero de' Medici (Figlio di Lorenzo il Magnifico e fratello di Leone X), morto nel 1503 in battaglia presso Cassino venne commissionato da papa Clemente VII Medici ai fratelli Antonio e Battista da Sangallo. I Sangallo progettarono tra il 1510 ed il 1530 una cappella monumentale collegata alla navata sinistra della basilica di cui rimane una serie di disegni conservati agli Uffizi. Questo progetto venne abbandonato in seguito alla morte di Clemente VII nel 1534, ed i Sangallo costruirono una monumento sepolcrale a muro nella zona presbiteriale dell’abbazia che venne terminato circa nel 1599. Questo progetto è uno dei meno conosciuti dei fratelli Sangallo. Lo ha studiato Giovannoni in una sua ricerca sull’intero complesso abbaziale di Montecassino che ha portato ad alcune pubblicazioni tra 1929 e 1947 in cui sono commentati i disegni di progetto degli Uffizi e sono pubblicati dei rilievi del sepolcro effettivamente costruito e che venne distrutto dalla guerra e poi ricostruito insieme all’Abbazia . Più recentemente Simonietta Valtieri nel 1986 ha studiato il monumento di Montecassino come premessa progettuale a quelli successivi che gli stessi Sangallo costruirono per i papi della famiglia Medici Leone X e Clemente VII nella chiesa della Minerva a Roma. Lo studio intende analizzare la Tomba Medici dei Sangallo a Montecassino in una singolarissima duplice veste in cui la rappresentazione giochi un ruolo fondante. Infatti esso è al tempo stesso oggetto intangibile che non è mai esistito perché rimasto allo stadio di progetto come documentato dai disegni sangalleschi degli Uffizi ed anche un monumento perduto di cui rimangono i soli rilievi eseguiti dal Giovannoni.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
20_AG_Tomba Medici.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: documento principale
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.45 MB
Formato Adobe PDF
1.45 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/76787
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact