Lo scritto, prendendo spunto dall’ordinanza della Corte d’appello di Palermo – che solleva l’eccezione di legittimità costituzionale dell’art. 337 ter c.c. rilevandone il contrasto con gli artt. 2, 3, 30, 31, 117, comma 1, cost., e 8 Cedu nella parte in cui non consente al giudice di valutare, nel caso concreto, se risponda o meno al superiore interesse del minore mantenere rapporti stabili e significativi con l’ex partner del genitore biologico –, riflette sul ruolo da attribuire alla figura del genitore sociale, utilizzando quale lente il superiore interesse del minore d’età, in una prospettiva attenta alla legalità costituzionale ed europea.

Il diritto del minore d'età alla continuità affettiva con il genitore sociale dopo l'interruzione della convivenza

PORCELLI, Maria
2016

Abstract

Lo scritto, prendendo spunto dall’ordinanza della Corte d’appello di Palermo – che solleva l’eccezione di legittimità costituzionale dell’art. 337 ter c.c. rilevandone il contrasto con gli artt. 2, 3, 30, 31, 117, comma 1, cost., e 8 Cedu nella parte in cui non consente al giudice di valutare, nel caso concreto, se risponda o meno al superiore interesse del minore mantenere rapporti stabili e significativi con l’ex partner del genitore biologico –, riflette sul ruolo da attribuire alla figura del genitore sociale, utilizzando quale lente il superiore interesse del minore d’età, in una prospettiva attenta alla legalità costituzionale ed europea.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
foro napoletano, genitore sociale.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: file pdf
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 670.51 kB
Formato Adobe PDF
670.51 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/59022
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact