Sulla cospirazione indoaria contro le fricative sonore