A proposito di un 'testo' di Pierre Legendre