Si può descrivere per Augusyo Del Noce la situazione culturale presente quale completa inversione del pensiero religioso del '600, ma la realtà incalzante dell'Ateismo e il suo carattere di novità servono pure a stabilire la differenza tra il I e il II dopoguerra. La "democrazia" rappresenta ora l'emblema che si accampa. Alla reale vittoria di questa sul "totalitarismo" corrisponde purtroppo per Augusto Del Noce un particolare atteggiamento morale. La democrazia si converte in democraticismo in ciò che subisce seccamente e contraddittoriamente la perdita del sacro.

Irreligione e ateismo nel pensiero di Augusto Del Noce

AZZARO, Salvatore
2009

Abstract

Si può descrivere per Augusyo Del Noce la situazione culturale presente quale completa inversione del pensiero religioso del '600, ma la realtà incalzante dell'Ateismo e il suo carattere di novità servono pure a stabilire la differenza tra il I e il II dopoguerra. La "democrazia" rappresenta ora l'emblema che si accampa. Alla reale vittoria di questa sul "totalitarismo" corrisponde purtroppo per Augusto Del Noce un particolare atteggiamento morale. La democrazia si converte in democraticismo in ciò che subisce seccamente e contraddittoriamente la perdita del sacro.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Religione e politica.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 597.36 kB
Formato Adobe PDF
597.36 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/4083
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact