Nell’ambito delle stazioni per la ricarica di veicoli con propulsione elettrica sono state proposte diverse colonnine di ricarica. Questi dispositivi possono essere classificati in colonnine in corrente continua o in corrente alternata. La potenza installata di una singola colonnina può variare in funzione del numero dei punti di ricarica disponibili. Attualmente queste stazioni di ricarica sono caratterizzate da alcuni limiti relativi alla funzionalità, al grado di automazione e alla possibilità di un controllo remoto, alla potenza, all’affidabilità. Le principali criticità sono l’assenza di un sistema di pagamento integrato, le scarse informazioni fornite all’utente durante la fase di ricarica, elettronica di bordo dalle limitate funzionalità, l’impossibilità di tele monitoraggio e telecontrollo delle colonnine ed l’impossibilità di controllare la qualità dell’energia e il valore di potenza erogati. La soluzione proposta consente di ovviare ai limiti delle attuali colonnine di ricarica. La colonnina proposta, è in grado di determinare l’interruzione del processo di ricarica qualora o i requisiti di sicurezza non siano rispettati oppure vengano superati i limiti impostati per la potenza, il fattore di potenza e la distorsione armonica della corrente (THD). Un modulo di comunicazione consente di implementare una rete di comunicazione tra le varie colonnine di ricarica in cui ognuna è un punto attivo dialogante con un centro operativo. La possibilità di creare una infrastruttura di stazioni di ricariche “intelligenti” consente di controllare e di fare la diagnostica di ogni punto di ricarica da remoto con un conseguente miglioramento del servizio per gli utenti, ma soprattutto una gestione ottimale da parte del gestore. La modalità “Smart” infatti, consente all’ente gestore di controllare ed eventualmente limitare le erogazioni di potenza delle varie colonnine in funzione del carico parziale e totale sulla rete di alimentazione e del tipo di tariffa utilizzata per la ricarica. Infine, per le istallazioni in cui ci sia un limite di potenza da non poter consentire la modalità di ricarica rapida dei veicoli, è possibile collegare un pacco batterie addizionale, opportunamente dimensionato, che fornisca la potenza addizionale a quella della rete di alimentazione.

COLONNINA DI RICARICA INTELLIGENTE PER AUTO, SCOOTER E BICI ELETTRICHE.

ATTAIANESE, Ciro;TOMASSO, Giuseppe
2012

Abstract

Nell’ambito delle stazioni per la ricarica di veicoli con propulsione elettrica sono state proposte diverse colonnine di ricarica. Questi dispositivi possono essere classificati in colonnine in corrente continua o in corrente alternata. La potenza installata di una singola colonnina può variare in funzione del numero dei punti di ricarica disponibili. Attualmente queste stazioni di ricarica sono caratterizzate da alcuni limiti relativi alla funzionalità, al grado di automazione e alla possibilità di un controllo remoto, alla potenza, all’affidabilità. Le principali criticità sono l’assenza di un sistema di pagamento integrato, le scarse informazioni fornite all’utente durante la fase di ricarica, elettronica di bordo dalle limitate funzionalità, l’impossibilità di tele monitoraggio e telecontrollo delle colonnine ed l’impossibilità di controllare la qualità dell’energia e il valore di potenza erogati. La soluzione proposta consente di ovviare ai limiti delle attuali colonnine di ricarica. La colonnina proposta, è in grado di determinare l’interruzione del processo di ricarica qualora o i requisiti di sicurezza non siano rispettati oppure vengano superati i limiti impostati per la potenza, il fattore di potenza e la distorsione armonica della corrente (THD). Un modulo di comunicazione consente di implementare una rete di comunicazione tra le varie colonnine di ricarica in cui ognuna è un punto attivo dialogante con un centro operativo. La possibilità di creare una infrastruttura di stazioni di ricariche “intelligenti” consente di controllare e di fare la diagnostica di ogni punto di ricarica da remoto con un conseguente miglioramento del servizio per gli utenti, ma soprattutto una gestione ottimale da parte del gestore. La modalità “Smart” infatti, consente all’ente gestore di controllare ed eventualmente limitare le erogazioni di potenza delle varie colonnine in funzione del carico parziale e totale sulla rete di alimentazione e del tipo di tariffa utilizzata per la ricarica. Infine, per le istallazioni in cui ci sia un limite di potenza da non poter consentire la modalità di ricarica rapida dei veicoli, è possibile collegare un pacco batterie addizionale, opportunamente dimensionato, che fornisca la potenza addizionale a quella della rete di alimentazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/39870
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact