La produzione di vapore per combustione diretta di una miscela stechiometrica di idrogeno ed ossigeno potrebbe avere applicazioni molto interessanti nel settore della conversione dell'energia, infatti sono già stati disegnati diversi cicli termodinamici che dimostrano i vantaggi che si potrebbero conseguire impiegando un generatore diretto di vapore. Tali vantaggi arrivano, in termini di efficienza, ad essere superiori anche a quelli conseguibili con una pila a combustibile. Di fatto, però, la pila a combustibile, se operante a temperatura adeguata ed alimentata con idrogeno, è anche un generatore diretto di vapore, oltre che un generatore diretto di corrente elettrica. Più in generale, anche l'ossicombustione di combustibili diversi dall'idrogeno potrebbe avere applicazioni interessanti tenendo in considerazione la maggior semplicità nel sequestro del biossido di carbonio rispetto alla combustione in aria. Dall'unione di una pila a combustibile e di un ossicombustore si può dunque ottenere un cogeneratore di energia elettrica e gas caldi completamente ossidati. Nel caso particolare di alimentazione con idrogeno, i gas caldi sono sostituiti da vapore ad alta temperatura. Questa combinazione può consentire di ottenere efficienze di conversione ancora superiori a quelle ottenibili impiegando i due dispositivi singolarmente.

Cogeneratore termoelettrochimico

SPAZZAFUMO, Giuseppe
2013

Abstract

La produzione di vapore per combustione diretta di una miscela stechiometrica di idrogeno ed ossigeno potrebbe avere applicazioni molto interessanti nel settore della conversione dell'energia, infatti sono già stati disegnati diversi cicli termodinamici che dimostrano i vantaggi che si potrebbero conseguire impiegando un generatore diretto di vapore. Tali vantaggi arrivano, in termini di efficienza, ad essere superiori anche a quelli conseguibili con una pila a combustibile. Di fatto, però, la pila a combustibile, se operante a temperatura adeguata ed alimentata con idrogeno, è anche un generatore diretto di vapore, oltre che un generatore diretto di corrente elettrica. Più in generale, anche l'ossicombustione di combustibili diversi dall'idrogeno potrebbe avere applicazioni interessanti tenendo in considerazione la maggior semplicità nel sequestro del biossido di carbonio rispetto alla combustione in aria. Dall'unione di una pila a combustibile e di un ossicombustore si può dunque ottenere un cogeneratore di energia elettrica e gas caldi completamente ossidati. Nel caso particolare di alimentazione con idrogeno, i gas caldi sono sostituiti da vapore ad alta temperatura. Questa combinazione può consentire di ottenere efficienze di conversione ancora superiori a quelle ottenibili impiegando i due dispositivi singolarmente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/39859
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact