Negli anni che ci separano dalla guerra delle Malvine –Falkland se si vuole adottarne il nome internazionalmente più noto- poco è stato scritto (e con scarsa fortuna di pubblico) su questo evento drammatico che vede, al suo insorgere, due accadimenti contraddittori: la prima manifestazione di rivolta contro la più cruenta dittatura argentina e l’adesione agli ideali di un anacronistico nazionalismo di stampo ottocentesco che assicurava, tuttavia, il sostegno della popolazione alla giunta militare. La presente ricerca si propone di analizzare le forme di tale sporadica scrittura -sia essa di finzione o testimoniale- di vagliarne stili e contenuti, apparentemente caratterizzati dalla perdita di ogni afflato eroico, e di leggerli sia in connessione al contesto storico-politico dell’epoca, sia al territorio dell’azione, la Patagonia, una regione le cui specificità superano il puro dato geografico per caricarsi di valenze simboliche che oltrepassano, peraltro, l’orizzonte culturale argentino.

“Le parole della guerra taciuta”

MAGNANI, Ilaria
2009

Abstract

Negli anni che ci separano dalla guerra delle Malvine –Falkland se si vuole adottarne il nome internazionalmente più noto- poco è stato scritto (e con scarsa fortuna di pubblico) su questo evento drammatico che vede, al suo insorgere, due accadimenti contraddittori: la prima manifestazione di rivolta contro la più cruenta dittatura argentina e l’adesione agli ideali di un anacronistico nazionalismo di stampo ottocentesco che assicurava, tuttavia, il sostegno della popolazione alla giunta militare. La presente ricerca si propone di analizzare le forme di tale sporadica scrittura -sia essa di finzione o testimoniale- di vagliarne stili e contenuti, apparentemente caratterizzati dalla perdita di ogni afflato eroico, e di leggerli sia in connessione al contesto storico-politico dell’epoca, sia al territorio dell’azione, la Patagonia, una regione le cui specificità superano il puro dato geografico per caricarsi di valenze simboliche che oltrepassano, peraltro, l’orizzonte culturale argentino.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Le parole della guerra taciuta.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 2.51 MB
Formato Adobe PDF
2.51 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/39
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact