Brevi considerazioni psicologiche su alcuni film di Ingmar Bergman: Mia - psicologia dei semplici