Lungo gli itinerari prospettati dallo studio del realismo fenomenologico come critica al formalismo giuridico, si va delineando un approfondimento in direzione di una chiarificazione di alcune ambiguità che si potrebbero riscontrare nella lettura dell’opera di Reinach, centrata su una ‘purezza’ del diritto, che si può interpretare, alla luce dell’epoché di Husserl, anche solo in una chiave formalistica con un’archiviazione del giusto nel legale – come accade nel formalismo di Hans Kelsen

relazione introduttiva su 'il diritto tra forma e formalismo'

AVITABILE, Luisa
2011

Abstract

Lungo gli itinerari prospettati dallo studio del realismo fenomenologico come critica al formalismo giuridico, si va delineando un approfondimento in direzione di una chiarificazione di alcune ambiguità che si potrebbero riscontrare nella lettura dell’opera di Reinach, centrata su una ‘purezza’ del diritto, che si può interpretare, alla luce dell’epoché di Husserl, anche solo in una chiave formalistica con un’archiviazione del giusto nel legale – come accade nel formalismo di Hans Kelsen
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/18411
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact