Il saggio ricostruisce il rapporto tra le miniature della copia del De arte venandi cum avibus, Vat. Pal. lat. 1071, e quelle del presunto originale federiciano, evidenziando l'apporto originale e nuovo di Manfredi all'illustrazione del trattato, desumibile anche da un piccolo ma significatico e mai notato gruppo di immagini pertinenti alla sola recensione 'manfrediana'.

Di padre in figlio. Federico II, Manfredi e l'illustrazione del De arte venandi cum avibus

OROFINO, Giulia
2011

Abstract

Il saggio ricostruisce il rapporto tra le miniature della copia del De arte venandi cum avibus, Vat. Pal. lat. 1071, e quelle del presunto originale federiciano, evidenziando l'apporto originale e nuovo di Manfredi all'illustrazione del trattato, desumibile anche da un piccolo ma significatico e mai notato gruppo di immagini pertinenti alla sola recensione 'manfrediana'.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
OROFINO Tempi e forme.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.32 MB
Formato Adobe PDF
1.32 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/17747
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact