Il contratto sociale nell'era della monarchia mediatica