Kant, in quanto studioso di scienze naturali, fu incline ad una cauta apertura nei confronti della nascente prospettiva trasformista ma, sul piano teorico, l'approccio genealogico allo studio dell'uomo e delle sue capacità, inaugurato dal trasformismo, collideva con alcuni principi basilari del trascendentalismo kantiano. Deriva da questo contrasto una presenza mimetica e problematica del tema genealogico riscontrabile, nella riflessione di Kant, dagli anni delle prime lezioni accademiche fino all'Antropologia pragmatica.

Kant e il trasformismo. Il rapporto tra storia naturale e antropologia nel pensiero kantiano

CELENTANO, Marco
2010

Abstract

Kant, in quanto studioso di scienze naturali, fu incline ad una cauta apertura nei confronti della nascente prospettiva trasformista ma, sul piano teorico, l'approccio genealogico allo studio dell'uomo e delle sue capacità, inaugurato dal trasformismo, collideva con alcuni principi basilari del trascendentalismo kantiano. Deriva da questo contrasto una presenza mimetica e problematica del tema genealogico riscontrabile, nella riflessione di Kant, dagli anni delle prime lezioni accademiche fino all'Antropologia pragmatica.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CELENTANO 2.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.26 MB
Formato Adobe PDF
1.26 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/16631
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact