Luigi Capuana, positivista e teorico del verismo, di cui è stato tra i maggiori esponenti, romanziere e novelliere di razza, geniale inventore di fiabe e sperimentatore di generi e di forme, rigoroso ed entusiasta, credeva agli spiriti, e sulle manifestazioni del soprasensibile pubblicò – “il primo in Italia a occuparsi dello scabroso soggetto” – due studi sorprendenti. Ai fenomeni straordinari, tracce di un mondo naturale occulto, dedicò inoltre diverse novelle, alcune delle quali – tra quelle qui pubblicate – non sono state più ristampate dopo le prime edizioni in volume. Le inversioni temporali, il quadro animato, il vampiro, il fantasma, l’essere invisibile, la telepatia, il mesmerismo, l’allucinazione: Capuana esplora i limiti estremi dell’umano con la lente dello psicopatologo, ma non lascia alcuno spazio al sovrannaturale; tutto rientra infine nel “mondo della realtà”. Eppure, un senso di mistero e di turbamento permane, affiorante dall’oltre psichico ed erotico dei personaggi (“prefreudiani”) di queste novelle: un livello doppio d’elaborazione fantastica, che sembra rivelare una tensione e un umore già pienamente novecenteschi.

Introduzione

CEDOLA, Andrea
2007

Abstract

Luigi Capuana, positivista e teorico del verismo, di cui è stato tra i maggiori esponenti, romanziere e novelliere di razza, geniale inventore di fiabe e sperimentatore di generi e di forme, rigoroso ed entusiasta, credeva agli spiriti, e sulle manifestazioni del soprasensibile pubblicò – “il primo in Italia a occuparsi dello scabroso soggetto” – due studi sorprendenti. Ai fenomeni straordinari, tracce di un mondo naturale occulto, dedicò inoltre diverse novelle, alcune delle quali – tra quelle qui pubblicate – non sono state più ristampate dopo le prime edizioni in volume. Le inversioni temporali, il quadro animato, il vampiro, il fantasma, l’essere invisibile, la telepatia, il mesmerismo, l’allucinazione: Capuana esplora i limiti estremi dell’umano con la lente dello psicopatologo, ma non lascia alcuno spazio al sovrannaturale; tutto rientra infine nel “mondo della realtà”. Eppure, un senso di mistero e di turbamento permane, affiorante dall’oltre psichico ed erotico dei personaggi (“prefreudiani”) di queste novelle: un livello doppio d’elaborazione fantastica, che sembra rivelare una tensione e un umore già pienamente novecenteschi.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
novelle del mondo occulto.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 4.1 MB
Formato Adobe PDF
4.1 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/14954
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact