L’analisi dell’opera di Juana Manuela Gorriti e in particolare di Peregrinaciones de una alma triste mostra come la scrittrice –argentina per nascita e panamericana per vicissitudini e per volontà- disegni per le sue eroine un’esistenza errante (certo molto simile a quella dell’autrice) in cui la stabilità non deriva dalla riconquistata sedentarietà, ma dalla solidità dei legami muliebri. Gorriti si mostra così antesignana delle tematiche novecentesche ed al contempo opera scelte estetiche che travalicano il romanticismo cui si è sempre programmaticamente richiamata.

“La stabilità del gineceo”

MAGNANI, Ilaria
2011

Abstract

L’analisi dell’opera di Juana Manuela Gorriti e in particolare di Peregrinaciones de una alma triste mostra come la scrittrice –argentina per nascita e panamericana per vicissitudini e per volontà- disegni per le sue eroine un’esistenza errante (certo molto simile a quella dell’autrice) in cui la stabilità non deriva dalla riconquistata sedentarietà, ma dalla solidità dei legami muliebri. Gorriti si mostra così antesignana delle tematiche novecentesche ed al contempo opera scelte estetiche che travalicano il romanticismo cui si è sempre programmaticamente richiamata.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La stabilità del gineceo .pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 253.09 kB
Formato Adobe PDF
253.09 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/14873
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact