Il contributo presenta gli esiti della ricerca PRIN 2006 relativa alla individuazione di procedure di indagini sui centri storici minori del basso Lazio con l’uso di Sistemi Informativi Territoriali, l’innovazione più significativa nella rappresentazione e gestione della realtà. L’obiettivo posto è stato di progettare un sistema, riapplicabile ed iterabile su comprensori territoriali omogenei finalizzato alla conoscenza di interi ambiti territoriali [SIT] poi urbani [SIU] fino a comparti edilizi o singole realtà architettoniche [SIA], testando anche la congruenza e la funzionalità di questi strutture alle diverse scale di rappresentazione. Nel passaggio dalla scala territoriale a quella architettonica sono emersi i limiti che questi sistemi hanno nella fase di editing della modellazione tridimensionale in una scala di dettaglio. Per il superamento di tali limiti è stata necessaria l’individuazione di una procedura che consentisse la creazione di modelli grafici complessi in ambienti CAD (Autocad, 3Dstudiomax, ecc) e l’importazione degli stessi all’interno del sistema informativo.

Sistemi Informativi per la gestione e la valorizzazione del patrimonio urbano. Dal SIT al SIA. Rappresentazione per i centri storici

PELLICCIO, Assunta
2010

Abstract

Il contributo presenta gli esiti della ricerca PRIN 2006 relativa alla individuazione di procedure di indagini sui centri storici minori del basso Lazio con l’uso di Sistemi Informativi Territoriali, l’innovazione più significativa nella rappresentazione e gestione della realtà. L’obiettivo posto è stato di progettare un sistema, riapplicabile ed iterabile su comprensori territoriali omogenei finalizzato alla conoscenza di interi ambiti territoriali [SIT] poi urbani [SIU] fino a comparti edilizi o singole realtà architettoniche [SIA], testando anche la congruenza e la funzionalità di questi strutture alle diverse scale di rappresentazione. Nel passaggio dalla scala territoriale a quella architettonica sono emersi i limiti che questi sistemi hanno nella fase di editing della modellazione tridimensionale in una scala di dettaglio. Per il superamento di tali limiti è stata necessaria l’individuazione di una procedura che consentisse la creazione di modelli grafici complessi in ambienti CAD (Autocad, 3Dstudiomax, ecc) e l’importazione degli stessi all’interno del sistema informativo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sistemi Informativi per la gestione e valorizzazione del patrimonio urbano.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 855.22 kB
Formato Adobe PDF
855.22 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/14747
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact