La presa di coscienza di Isak Borg (da Il Posto delle Fragole di I. Bergman)