L'articolo esamina modalità di composizione e rapporto fra i vari excerpta che tramandano l'operetta grammaticale di Macrobio intitolata De differentiis et societatibus Graeci Latinique verbi, esaminando la diversa natura e le diverse modalità di redazione dei due principali gruppi di excerpta, quelli parigini, da attribuire a Giovanni Scoto Eriugena, e i più antichi estratti bobbiesi. vengono quindi esaminati una serie di passi complessi del testo e vengono poste le basi per una nuova edizione critica del testo.

Per una nuova edizione critica del De differentiis di Macrobio

DE PAOLIS, Paolo
1990

Abstract

L'articolo esamina modalità di composizione e rapporto fra i vari excerpta che tramandano l'operetta grammaticale di Macrobio intitolata De differentiis et societatibus Graeci Latinique verbi, esaminando la diversa natura e le diverse modalità di redazione dei due principali gruppi di excerpta, quelli parigini, da attribuire a Giovanni Scoto Eriugena, e i più antichi estratti bobbiesi. vengono quindi esaminati una serie di passi complessi del testo e vengono poste le basi per una nuova edizione critica del testo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/11919
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact