La figura del Segretario di Stato fatica ad affermarsi in seno alla Curia romana. Di fatto, ancora a metà Seicento, il ruolo restava alquanto indefinito. Dopo la soppressione formale della figura del cardinal nipote, non fu il detto Segretario a sostituire il consanguineo del pontefice, bensì, in primo luogo, il Segretario dei memoriali, ruolo che toccò con regolarità al nipote del papa. Le fonti rivelano come la Segreteria dei Memoriali venne a costituirsi nel corso del Settecento quale organismo centrale del governo pontificio

Il Segretario di Stato e il Segretario dei Memoriali: la difficile ricerca di stabilità all'interno della Curia papale prima e dopo l'abolizione del nepotismo (con appendice documentaria)

MENNITI IPPOLITO, Antonio
2008

Abstract

La figura del Segretario di Stato fatica ad affermarsi in seno alla Curia romana. Di fatto, ancora a metà Seicento, il ruolo restava alquanto indefinito. Dopo la soppressione formale della figura del cardinal nipote, non fu il detto Segretario a sostituire il consanguineo del pontefice, bensì, in primo luogo, il Segretario dei memoriali, ruolo che toccò con regolarità al nipote del papa. Le fonti rivelano come la Segreteria dei Memoriali venne a costituirsi nel corso del Settecento quale organismo centrale del governo pontificio
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
archivum2 copia.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 3.09 MB
Formato Adobe PDF
3.09 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/9886
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact