Il saggio ricostruisce le vicende e il pensiero delle poche libere pensatrici italiane, razionaliste, materialiste, divorziste e vicine alle posizioni del pacifismo europeo. Considerate troppo radicali dalla società italiana e dalla cultura del tempo, anche in relazione alla difesa della cremazione, traversarono vicende personali spesso drammatiche.

Democrazia e socialismo nell'Ottocento: le "libere pensatrici"

TARICONE, Fiorenza
2001

Abstract

Il saggio ricostruisce le vicende e il pensiero delle poche libere pensatrici italiane, razionaliste, materialiste, divorziste e vicine alle posizioni del pacifismo europeo. Considerate troppo radicali dalla società italiana e dalla cultura del tempo, anche in relazione alla difesa della cremazione, traversarono vicende personali spesso drammatiche.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/9649
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact