ITALIANO Sin dal 2001 l'Università belga di Gent conduce, sotto la direzione di Frank Vermeulen, una campagna di ricerche archeologico-topografiche nella valle del fiume Potenza nelle Marche (MC). Dal 2007, nell'ambito dello stesso Potenza Valley Survey Project (PVS), si sono intraprese delle campagne di scavo all'interno dell'area urbana della colonia di Potentia, presso la foce del fiume (nei pressi del centro moderno di Porto Recanati), in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche. In coincidenza con l'apertura di questo nuovo fronte di ricerca, si è deciso di approfondire la raccolta ed elaborazione della documentazione d'archivio. In questa sede, si presenta quanto è emerso in merito alla centuriazione di Potentia, individuata già da Alfieri, sulla base di un esame, mai affrontato ad oggi, della ricchissima documentazione di cartografica e catasti storici (rimarchevoli quelli dei comuni di Recanati e Montesanto-Potenza Picena di XVIII secolo), e dal confronto con quanto è emerso nell'analisi delle coperture aerofotografiche, dallo studio geomorfologico e dalla sovrapposizione con la nuova carta archeologica, straordinariamente arricchitasi grazie alle prospezioni sul terreno. L'impiego dei catasti storici, anche di quelli pre-geodetici, nello studio delle antiche divisioni agrarie ha infatti visto dischiudersi nuove opportunità di ricerca grazie alla diffusione dei GIS ed alla semplificazione delle procedure di georeferenziazione e sovrapposizione di diversi livelli "informativi", con un esponenziale incremento dei risultati ottenibili nella ricostruzione dei paesaggi antichi. ENGLISH In the framework of the Potenza Valley Survey Project (PVS), aiming at the archaeo-topographical study of the Potenza river valley in the Marches (province of Macerata), headed by the University of Ghent in Belgium, a revision of the Roman land division in the area of the Roman town of Potentia has been promoted. The centuriation at the bottom of the valley, in the coastal plain, was individuated by Nereo Alfieri already in the Sixties, and some data have been added by other scholars more recently. A new integrated approach, combining philological analysis of classical sources (mainly the Liber Coloniarum), archaeological data, field survey, aerial photography, geomorphologic studies, historical cartography, archive research and GIS processing, allows a more critical interpretation, disclosing the possibility that some fossil elements of the countryside of the last centuries can be assigned to later phases, giving more depth to the history of this landscape.

La centuriazione romana di Potentia nel Piceno. Nuovi approcci per una revisione critica e per una comprensione diacronica,

CORSI, Cristina
2008

Abstract

ITALIANO Sin dal 2001 l'Università belga di Gent conduce, sotto la direzione di Frank Vermeulen, una campagna di ricerche archeologico-topografiche nella valle del fiume Potenza nelle Marche (MC). Dal 2007, nell'ambito dello stesso Potenza Valley Survey Project (PVS), si sono intraprese delle campagne di scavo all'interno dell'area urbana della colonia di Potentia, presso la foce del fiume (nei pressi del centro moderno di Porto Recanati), in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche. In coincidenza con l'apertura di questo nuovo fronte di ricerca, si è deciso di approfondire la raccolta ed elaborazione della documentazione d'archivio. In questa sede, si presenta quanto è emerso in merito alla centuriazione di Potentia, individuata già da Alfieri, sulla base di un esame, mai affrontato ad oggi, della ricchissima documentazione di cartografica e catasti storici (rimarchevoli quelli dei comuni di Recanati e Montesanto-Potenza Picena di XVIII secolo), e dal confronto con quanto è emerso nell'analisi delle coperture aerofotografiche, dallo studio geomorfologico e dalla sovrapposizione con la nuova carta archeologica, straordinariamente arricchitasi grazie alle prospezioni sul terreno. L'impiego dei catasti storici, anche di quelli pre-geodetici, nello studio delle antiche divisioni agrarie ha infatti visto dischiudersi nuove opportunità di ricerca grazie alla diffusione dei GIS ed alla semplificazione delle procedure di georeferenziazione e sovrapposizione di diversi livelli "informativi", con un esponenziale incremento dei risultati ottenibili nella ricostruzione dei paesaggi antichi. ENGLISH In the framework of the Potenza Valley Survey Project (PVS), aiming at the archaeo-topographical study of the Potenza river valley in the Marches (province of Macerata), headed by the University of Ghent in Belgium, a revision of the Roman land division in the area of the Roman town of Potentia has been promoted. The centuriation at the bottom of the valley, in the coastal plain, was individuated by Nereo Alfieri already in the Sixties, and some data have been added by other scholars more recently. A new integrated approach, combining philological analysis of classical sources (mainly the Liber Coloniarum), archaeological data, field survey, aerial photography, geomorphologic studies, historical cartography, archive research and GIS processing, allows a more critical interpretation, disclosing the possibility that some fossil elements of the countryside of the last centuries can be assigned to later phases, giving more depth to the history of this landscape.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
79555_UPLOAD.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: DRM non definito
Dimensione 803.83 kB
Formato Adobe PDF
803.83 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/9629
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact