ITALIANO Grazie alle ricerche intraprese in seno al Dipartimento di Filologia e Storia per redigere la carta archeologica del territorio incluso entro i confini territoriali della moderna provincia di Frosinone, è ora possibile delineare il quadro dei traffici e della trasmissione del sapere tecnologico, e altresì di dettagliarne le vie di circolazione ed i canali di distribuzione, durante la fase di transizione tra la fine dell’Antichità e l’inizio della dominazione Carolingia in Italia, fase altrimenti poco documentata. Le trasformazioni che hanno interessato questa regione durante la Tarda Antichità possono essere studiate attraverso approcci diversificati, ed è senza dubbio essenziale, per capire gli esiti più tardi di queste trasformazioni, comprendere e valutare il processo di acculturazione che seguì la conquista di queste terre da parte dei Longobardi. È, inoltre, indispensabile delineare sotto quali forme si espresse la continuità nei centri urbani che rimasero invece sotto il controllo dei Bizantini. La mappa diacronica che si può disegnare sulla base di un complesso riesame critico delle informazioni disponibili, di difficilissimo reperimento per chi non frequenta questo territorio e, comunque, spesso di dubbia autenticità, ci porta a concludere che questo comprensorio del Lazio meridionale interno, conservò il ruolo di snodo nevralgico dei traffici commerciali e dei contatti culturali anche nel corso di questa poco nota fase di transizione tra Antichità e Medioevo. ENGLISH Thanks to the research activities to prepare the Archaeological Map of an area included in the modern province of Frosinone (Southern Lazio), it is now possible to delineate the distributions of commercial goods and technical know-how, as well as the routes and itineraries of their circulation, during the poorly documented period between the end of Antiquity and the beginning of Carolingian power in Italy. The transformations in this region during Late Antiquity can be studied via a number of approaches. It is necessary to evaluate the character of acculturation in the areas conquered by the Lombards, and trace the forms of continuity of occupation in urban centers that remained under the political influence of the Byzantines.

Trade and Trade Routes in Southern Latium in Late Antiquity

CORSI, Cristina
2007

Abstract

ITALIANO Grazie alle ricerche intraprese in seno al Dipartimento di Filologia e Storia per redigere la carta archeologica del territorio incluso entro i confini territoriali della moderna provincia di Frosinone, è ora possibile delineare il quadro dei traffici e della trasmissione del sapere tecnologico, e altresì di dettagliarne le vie di circolazione ed i canali di distribuzione, durante la fase di transizione tra la fine dell’Antichità e l’inizio della dominazione Carolingia in Italia, fase altrimenti poco documentata. Le trasformazioni che hanno interessato questa regione durante la Tarda Antichità possono essere studiate attraverso approcci diversificati, ed è senza dubbio essenziale, per capire gli esiti più tardi di queste trasformazioni, comprendere e valutare il processo di acculturazione che seguì la conquista di queste terre da parte dei Longobardi. È, inoltre, indispensabile delineare sotto quali forme si espresse la continuità nei centri urbani che rimasero invece sotto il controllo dei Bizantini. La mappa diacronica che si può disegnare sulla base di un complesso riesame critico delle informazioni disponibili, di difficilissimo reperimento per chi non frequenta questo territorio e, comunque, spesso di dubbia autenticità, ci porta a concludere che questo comprensorio del Lazio meridionale interno, conservò il ruolo di snodo nevralgico dei traffici commerciali e dei contatti culturali anche nel corso di questa poco nota fase di transizione tra Antichità e Medioevo. ENGLISH Thanks to the research activities to prepare the Archaeological Map of an area included in the modern province of Frosinone (Southern Lazio), it is now possible to delineate the distributions of commercial goods and technical know-how, as well as the routes and itineraries of their circulation, during the poorly documented period between the end of Antiquity and the beginning of Carolingian power in Italy. The transformations in this region during Late Antiquity can be studied via a number of approaches. It is necessary to evaluate the character of acculturation in the areas conquered by the Lombards, and trace the forms of continuity of occupation in urban centers that remained under the political influence of the Byzantines.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
79559_UPLOAD.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: DRM non definito
Dimensione 853.39 kB
Formato Adobe PDF
853.39 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/9626
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact