I report ministeriali certificano che la presenza degli alunni stranieri nelle scuole italiane è l’unico fattore che garantisce dinamicità al nostro sistema scolastico. Di qui la necessità di rendere la scuola sempre più accogliente, al fine di trasformare quello che sembra un problema, in una risorsa. Il contributo, con un focus sul fenomeno degli alunni con background migratorio, si propone di analizzare la prospettiva inclusiva della scuola italiana, fondata sui principi di accoglienza e integrazione. La scuola intesa come comunità, non può che essere alternativa alla scuola dell’esclusione e della discriminazione.

La scuola come comunità inclusiva, tra accoglienza e integrazione

F. Pizzi
2021

Abstract

I report ministeriali certificano che la presenza degli alunni stranieri nelle scuole italiane è l’unico fattore che garantisce dinamicità al nostro sistema scolastico. Di qui la necessità di rendere la scuola sempre più accogliente, al fine di trasformare quello che sembra un problema, in una risorsa. Il contributo, con un focus sul fenomeno degli alunni con background migratorio, si propone di analizzare la prospettiva inclusiva della scuola italiana, fondata sui principi di accoglienza e integrazione. La scuola intesa come comunità, non può che essere alternativa alla scuola dell’esclusione e della discriminazione.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La scuola come comunità inclusiva, tra accoglienza e integrazione (F. Pizzi).pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 243.7 kB
Formato Adobe PDF
243.7 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/91078
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact