Per far fronte alla perdurante emergenza epidemiologica da Covid-19, nel quadro di molteplici altri interventi tesi a mitigare gli effetti sui lavoratori, il legislatore italiano ha previsto anche disposizioni peculiari in materia di contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, tese ad allentare i vincoli previsti in generale e ha disposto un divieto di licenziamento individuale per motivo oggettivo nonché per i licenziamenti collettivi. All’analisi di questa normativa è dedicato il presente contributo

Il contratto di lavoro a tempo determinato e il divieto di licenziamento nella legislazione emergenziale da COVID-19

passalacqua
2021

Abstract

Per far fronte alla perdurante emergenza epidemiologica da Covid-19, nel quadro di molteplici altri interventi tesi a mitigare gli effetti sui lavoratori, il legislatore italiano ha previsto anche disposizioni peculiari in materia di contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, tese ad allentare i vincoli previsti in generale e ha disposto un divieto di licenziamento individuale per motivo oggettivo nonché per i licenziamenti collettivi. All’analisi di questa normativa è dedicato il presente contributo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/85021
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact