L’errore nell’esperienza economico-aziendale: il caso dei predittori della crisi d’impresa