Il testo intende offrire una chiave di lettura di alcuni cambiamenti antro- pologici e sociali che stanno interessando le abitudini di gioco e di movi- mento dei bambini, inserendoli all’interno di un più ampio discorso sulle povertà educative. Nei passaggi introduttivi saranno proposte due defini- zioni dei temi portanti: povertà educativa e gioco. Il primo tema, in coe- renza con i più recenti sviluppi delle riflessioni su di esso condotte, verrà delineato in maniera più estesa, offrendo una definizione che non contem- pli la sola dimensione economica o intercetti il solo ambito dell’istruzione formale, ma che sia in grado di inglobare il complesso delle variabili sociali, culturali, di contesto, ecc. che formano le condizioni essenziali per la ma- turazione e lo sviluppo dell’individuo. Il secondo tema, il gioco, sarà an- ch’esso inserito all’interno di una definizione ampia e fluida e sarà oggetto di una classificazione a tre livelli fondata sul grado di autonomia presente all’interno delle dinamiche di gioco.

La riduzione del tempo di gioco libero come forma di povertà educativa

simone digennaro
Writing – Review & Editing
2020

Abstract

Il testo intende offrire una chiave di lettura di alcuni cambiamenti antro- pologici e sociali che stanno interessando le abitudini di gioco e di movi- mento dei bambini, inserendoli all’interno di un più ampio discorso sulle povertà educative. Nei passaggi introduttivi saranno proposte due defini- zioni dei temi portanti: povertà educativa e gioco. Il primo tema, in coe- renza con i più recenti sviluppi delle riflessioni su di esso condotte, verrà delineato in maniera più estesa, offrendo una definizione che non contem- pli la sola dimensione economica o intercetti il solo ambito dell’istruzione formale, ma che sia in grado di inglobare il complesso delle variabili sociali, culturali, di contesto, ecc. che formano le condizioni essenziali per la ma- turazione e lo sviluppo dell’individuo. Il secondo tema, il gioco, sarà an- ch’esso inserito all’interno di una definizione ampia e fluida e sarà oggetto di una classificazione a tre livelli fondata sul grado di autonomia presente all’interno delle dinamiche di gioco.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
DIGENNARO_2019-11-10-Siped-Convegno-Nazionale-Palermo-Atti.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 177.65 kB
Formato Adobe PDF
177.65 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/79082
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact