GIUSEPPE FIAMMA, "VINCENZO PADULA A CENTO ANNI DALLA MORTE"