Una "generosa prova" di Alfieri