Prime sperimentazioni nel laboratorio di compatibilità elettromagnetica dell’Università di Cassino