L'edizione muratoriana delle Rime di Petrarca: un esempio «preistorico» di critica delle varianti d'autore