Il contributo intende mettere in luce il ruolo avuto da Anna Maria Garthwaite (Harston, Leicestershire, 14 marzo 1688 – ottobre 1763), una dei più importanti designer inglese tessile dei suoi tempi nota per la creazione di vivaci disegni floreali per tessuti in seta che venivano realizzati a Spitalfields, vicino Londra nella metà del XVIII secolo. Arrivata a Londra nel 1728, nei 35 anni in cui fu attiva, Anna Maria Garthwaite ha prodotto oltre un migliaio di schemi per tessuti che eseguiva sempre ad acquerello. I suoi acquarelli era unici e riconoscibili per i loro vorticosi ed assimetrici tralci di fiori e foglie rappresentati con colori vivaci e brillanti che davano loro una vivace immediatezza. Molti dei suoi disegni originali sono sopravvissuti, oltre a tessuti ed abiti realizzati con essi; sono inoltre riconducibili ai suoi modelli abiti in seta identificati nella ritrattistica inglese ed americana di questo periodo. Circa 900 suoi disegni originali in acquerello datati tra il 1720 ed il 1756 fanno parte della collezione del Victoria and Albert Museum; molti di essi sono datati, annotati con precise istruzioni riguardanti la loro tessitura e portano il nome del tessitore a cui la Garthwaite li aveva venduti. Oltre al suo grande talento creativo, Anna Maria Garthwaite ebbe una grande influenza sullo sviluppo dell’industria tessile inglese. Fu proprio con l’introduzione dei suoi disegni, basati su modelli nuovi e sull’uso di patterns base che venivano ripetuti, che lo stesso modo di tessere fu variato e l’industria inglese della seta riuscì a superare quella francese, che proprio in quegli anni aveva notevoli problemi con i suoi operai per l’introduzione di nuove macchine. La sua influenza fu molto forte, tanto che nel 1751 era già riconosciuta in patria come una dei 3 designer che avevano introdotto i principi della pittura nell’industria tessile. Echi dei suoi schemi floreali possono essere ritrovati nell’Art Nouveau e più tardi, nei disegni di William Morris.

Disegni floreali ad acquarello nell’industria tessile inglese del XVIII secolo

CIGOLA, Michela;GALLOZZI, Arturo
2016

Abstract

Il contributo intende mettere in luce il ruolo avuto da Anna Maria Garthwaite (Harston, Leicestershire, 14 marzo 1688 – ottobre 1763), una dei più importanti designer inglese tessile dei suoi tempi nota per la creazione di vivaci disegni floreali per tessuti in seta che venivano realizzati a Spitalfields, vicino Londra nella metà del XVIII secolo. Arrivata a Londra nel 1728, nei 35 anni in cui fu attiva, Anna Maria Garthwaite ha prodotto oltre un migliaio di schemi per tessuti che eseguiva sempre ad acquerello. I suoi acquarelli era unici e riconoscibili per i loro vorticosi ed assimetrici tralci di fiori e foglie rappresentati con colori vivaci e brillanti che davano loro una vivace immediatezza. Molti dei suoi disegni originali sono sopravvissuti, oltre a tessuti ed abiti realizzati con essi; sono inoltre riconducibili ai suoi modelli abiti in seta identificati nella ritrattistica inglese ed americana di questo periodo. Circa 900 suoi disegni originali in acquerello datati tra il 1720 ed il 1756 fanno parte della collezione del Victoria and Albert Museum; molti di essi sono datati, annotati con precise istruzioni riguardanti la loro tessitura e portano il nome del tessitore a cui la Garthwaite li aveva venduti. Oltre al suo grande talento creativo, Anna Maria Garthwaite ebbe una grande influenza sullo sviluppo dell’industria tessile inglese. Fu proprio con l’introduzione dei suoi disegni, basati su modelli nuovi e sull’uso di patterns base che venivano ripetuti, che lo stesso modo di tessere fu variato e l’industria inglese della seta riuscì a superare quella francese, che proprio in quegli anni aveva notevoli problemi con i suoi operai per l’introduzione di nuove macchine. La sua influenza fu molto forte, tanto che nel 1751 era già riconosciuta in patria come una dei 3 designer che avevano introdotto i principi della pittura nell’industria tessile. Echi dei suoi schemi floreali possono essere ritrovati nell’Art Nouveau e più tardi, nei disegni di William Morris.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11580/55064
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact