La valorizzazione dei sottoprodotti, scarti ed effluenti dell’industria agroalimentare con tecniche e strumenti innovativi può consentire di trasformare il problema ambientale ed economico associato alla loro produzione in una grande opportunità. Nella presente nota vengono analizzate le potenzialità dell’utilizzo energetico dei residui agro-alimentari che, non necessitando dei costi di produzione o coltivazione, risulterebbero una conveniente materia prima. In particolare è stata valutata la convenienza economico-ambientale degli scarti di lavorazione dell’industria risiera.

Fattibilità economica nell'utilizzo dei residui agroalimentari per la produzione di energia elettrica

LENA, Claudio;
2009

Abstract

La valorizzazione dei sottoprodotti, scarti ed effluenti dell’industria agroalimentare con tecniche e strumenti innovativi può consentire di trasformare il problema ambientale ed economico associato alla loro produzione in una grande opportunità. Nella presente nota vengono analizzate le potenzialità dell’utilizzo energetico dei residui agro-alimentari che, non necessitando dei costi di produzione o coltivazione, risulterebbero una conveniente materia prima. In particolare è stata valutata la convenienza economico-ambientale degli scarti di lavorazione dell’industria risiera.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/4802
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact