Questo studio mette in rilievo la profonda influenza esercitata su un'opera da sempre considerata caotica e "frenetica", gli Chants de Maldoror di Lautréamont, dalla Commedia di Dante o meglio da due suoi "simulacri" che circolavano nella Francia del secondo Ottocento. Isidore Ducasse "rilegge" e poi "riscrive" la Commedia attraverso la traduzione in prosa francese di Fiorentino (1842) e le illustrazioni di Gustave Doré

Lautréamont, lecteur de Dante

SIBILIO, Elisabetta
2008

Abstract

Questo studio mette in rilievo la profonda influenza esercitata su un'opera da sempre considerata caotica e "frenetica", gli Chants de Maldoror di Lautréamont, dalla Commedia di Dante o meglio da due suoi "simulacri" che circolavano nella Francia del secondo Ottocento. Isidore Ducasse "rilegge" e poi "riscrive" la Commedia attraverso la traduzione in prosa francese di Fiorentino (1842) e le illustrazioni di Gustave Doré
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
75399_UPLOAD.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: DRM non definito
Dimensione 4.48 MB
Formato Adobe PDF
4.48 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/4663
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact