Shelley è tra i poeti stranieri più noti e frequentati da Giovanni Pascoli, per ragioni tanto di poetica che di scrittura. Lo studio si occupa di tale rilettura e delle occorrenze shelliane nella poesia pascoliana.

Shelley nella bottega di Pascoli

CHIUMMO, Carla
1992

Abstract

Shelley è tra i poeti stranieri più noti e frequentati da Giovanni Pascoli, per ragioni tanto di poetica che di scrittura. Lo studio si occupa di tale rilettura e delle occorrenze shelliane nella poesia pascoliana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/3992
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact