Background: La pratica di attività fisica e sport è influenzata da fattori personali, socioculturali ed ambientali. L’ obiettivo del presente studio è di descrivere il ricorso all’attività fisica nella fascia d’età 11-18 anni e di identificare i fattori ad essa correlati nella provincia di Frosinone. Metodi: La fonte dei dati è rappresentata da un questionario anonimo somministrato, secondo un campionamento d’opportunità, a 856 studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado. Risultati: Il 50.7% degli intervistati ha dichiarato di praticare attività fisica 2 o 3 volte la settimana. Tra le attività sportive la più frequentemente praticata è il calcio/calcio a cinque (25.3%) seguito da fitness/ginnastica (19.8%) e nuoto (18.8%). Meno del 20% ha dichiarato di andare a scuola a piedi o in bicicletta mentre il mezzo più utilizzato è risultato l’automobile (52.8%). Notevoli differenze nel ricorso all’attività fisica sono emerse in base al Comune di residenza. Il livello di istruzione dei genitori e la loro pratica di attività fisica sono risultate positivamente correlate con la pratica di attività fisica nei figli. Tali associazioni persistono anche dopo aver aggiustato per età, sesso ed area di residenza. Conclusioni: Lo stato socio-economico e le attitudini dei genitori sono fattori fondamentali per l’avvicinamento e il mantenimento di attività fisica in bambini e adolescenti.

Uno studio trasversale sulla pratica di attività fisica in un campione di studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Frosinone.

FALESE, Lavinia;FEDERICO, Bruno;MANZO, Stefania;CAPELLI, Giovanni
2014

Abstract

Background: La pratica di attività fisica e sport è influenzata da fattori personali, socioculturali ed ambientali. L’ obiettivo del presente studio è di descrivere il ricorso all’attività fisica nella fascia d’età 11-18 anni e di identificare i fattori ad essa correlati nella provincia di Frosinone. Metodi: La fonte dei dati è rappresentata da un questionario anonimo somministrato, secondo un campionamento d’opportunità, a 856 studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado. Risultati: Il 50.7% degli intervistati ha dichiarato di praticare attività fisica 2 o 3 volte la settimana. Tra le attività sportive la più frequentemente praticata è il calcio/calcio a cinque (25.3%) seguito da fitness/ginnastica (19.8%) e nuoto (18.8%). Meno del 20% ha dichiarato di andare a scuola a piedi o in bicicletta mentre il mezzo più utilizzato è risultato l’automobile (52.8%). Notevoli differenze nel ricorso all’attività fisica sono emerse in base al Comune di residenza. Il livello di istruzione dei genitori e la loro pratica di attività fisica sono risultate positivamente correlate con la pratica di attività fisica nei figli. Tali associazioni persistono anche dopo aver aggiustato per età, sesso ed area di residenza. Conclusioni: Lo stato socio-economico e le attitudini dei genitori sono fattori fondamentali per l’avvicinamento e il mantenimento di attività fisica in bambini e adolescenti.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto articolo ISP_2-2014 referente FALESE (3).pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 554.88 kB
Formato Adobe PDF
554.88 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/36031
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
social impact