Le raffigurazioni di armi allineate o accatastate compaiono nei più diversi monumenti antichi, così in Grecia come in Italia e a Roma. Queste iconografie, fino ad oggi mai indagate esaurientemente, sembrano sostituire e rendere perenni le esposizioni di armi reali, accentuandone così i significati simbolici, legati al mondo miltare, ma anche a quello gladiatorio e all'espressione di virtus e dominio in senso lato, e addirittura alla celebrazione della pace fondata sulla forza delle armi. Lo studio che si presenta segue l'evoluzione del genere fra il IV secolo a.C. e la fine dell'antichità, individuandone le peculiarità iconografiche e semantiche e ricostruendone gli spazi monumentali. Questo consistente gruppo di fregi viene così ad affiancarsi al patrimonio di raffigurazioni a tema storico e mitico, consentendo di arricchire le nostre conoscenze sul linguaggio simbolico dell'arte antica. Il volume, pubblicato in una collana presente in tutte le principali biblioteche specialistiche del mondo, viene citato a tutt'oggi (2012) come punto di riferimento principale degli studi sull'argomento.

Fulgentibus armis. Introduzione allo studio dei fregi d'armi antichi

POLITO, Eugenio
1998

Abstract

Le raffigurazioni di armi allineate o accatastate compaiono nei più diversi monumenti antichi, così in Grecia come in Italia e a Roma. Queste iconografie, fino ad oggi mai indagate esaurientemente, sembrano sostituire e rendere perenni le esposizioni di armi reali, accentuandone così i significati simbolici, legati al mondo miltare, ma anche a quello gladiatorio e all'espressione di virtus e dominio in senso lato, e addirittura alla celebrazione della pace fondata sulla forza delle armi. Lo studio che si presenta segue l'evoluzione del genere fra il IV secolo a.C. e la fine dell'antichità, individuandone le peculiarità iconografiche e semantiche e ricostruendone gli spazi monumentali. Questo consistente gruppo di fregi viene così ad affiancarsi al patrimonio di raffigurazioni a tema storico e mitico, consentendo di arricchire le nostre conoscenze sul linguaggio simbolico dell'arte antica. Il volume, pubblicato in una collana presente in tutte le principali biblioteche specialistiche del mondo, viene citato a tutt'oggi (2012) come punto di riferimento principale degli studi sull'argomento.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FULGENTIBUS ARMIS 3.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 8.11 MB
Formato Adobe PDF
8.11 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
FULGENTIBUS ARMIS 2.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 8.98 MB
Formato Adobe PDF
8.98 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
FULGENTIBUS ARMIS 1.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 5.89 MB
Formato Adobe PDF
5.89 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/3485
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact