La struttura organizzativa degli istituti di credito: il problema della flessibilità