Il contributo ricostruisce le vicende di due traslitterazioni latine: 'idea', dal greco 'idea' e 'idos' dal greco 'eidos'. Il primo avrà una lunga storia ed entrerà stabilmente a far parte delle lingue moderne; il secondo ha una vita molto più breve e viene usato in alcuni testi per meglio marcare la differenza tra l'universale platonico ('idea') e l'universale aristotelico ('eidos'). I testi in cui viene rintracciata questa vicenda vanno da quelli di Seneca (Epistulae 58 e 65) a quelli di Agostino (Quaestio 83, De ideis), di Giovanni di Salisbury, di una glossa attribuita a Teodorico di Chartres, di Acardo di San Vittore, delle versioni greco-latine di Aristotele condotte nel VI secolo (Boezio) e nei secoli XII e XIII.

Idea e idos nella tradizione latina medievale

SPINOSA, Giacinta Anna
1990

Abstract

Il contributo ricostruisce le vicende di due traslitterazioni latine: 'idea', dal greco 'idea' e 'idos' dal greco 'eidos'. Il primo avrà una lunga storia ed entrerà stabilmente a far parte delle lingue moderne; il secondo ha una vita molto più breve e viene usato in alcuni testi per meglio marcare la differenza tra l'universale platonico ('idea') e l'universale aristotelico ('eidos'). I testi in cui viene rintracciata questa vicenda vanno da quelli di Seneca (Epistulae 58 e 65) a quelli di Agostino (Quaestio 83, De ideis), di Giovanni di Salisbury, di una glossa attribuita a Teodorico di Chartres, di Acardo di San Vittore, delle versioni greco-latine di Aristotele condotte nel VI secolo (Boezio) e nei secoli XII e XIII.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/23761
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact