Il presente lavoro intende esaminare il rapporto che per il Leibniz maturo intercorre tra il concetto di mondo possibile e quello di mondo esistente. Prescindendo qui dall'origine scotistica del concetto di mondo possibile e dalle complesse riflessioni che precedono l'assunzione dello stesso nel quadro della teoria della maturità , esso viene elaborato da Leibniz nel duplice tentativo di distinguere da una parte tra i concetti di contingenza e di necessità e dall'altra tra quelli di esistenza e di possibilità. In questo articolo si tratterà soprattutto della seconda coppia di concetti .

Il rapporto tra i concetti di possibile ed esistente nel quadro della teoria leibniziana dei mondi possibili

AULETTA, Gennaro
1994

Abstract

Il presente lavoro intende esaminare il rapporto che per il Leibniz maturo intercorre tra il concetto di mondo possibile e quello di mondo esistente. Prescindendo qui dall'origine scotistica del concetto di mondo possibile e dalle complesse riflessioni che precedono l'assunzione dello stesso nel quadro della teoria della maturità , esso viene elaborato da Leibniz nel duplice tentativo di distinguere da una parte tra i concetti di contingenza e di necessità e dall'altra tra quelli di esistenza e di possibilità. In questo articolo si tratterà soprattutto della seconda coppia di concetti .
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
auletta1994a.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 172.62 kB
Formato Adobe PDF
172.62 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/21499
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact