Realismo sociale, non realismo socialista! Commento a Maurizio Ferraris