Anche in Italia si è ormai passati dalla fase in cui le attenzioni socio-politico-culturali hanno privilegiato l’immagine dell'immigrato lavoratore, alla fase in cui al centro delle preoccupazioni istituzionali spicca l'immigrato come componente di una famiglia. Ciò comporta un ulteriore approfondimento del fenomeno migratorio. Una nuova politica dell’immigrazione, infatti, non può prescindere dal riferimento alla dimensione familiare dei migranti. Da ciò consegue la possibilità di un rinnovato progetto d’accoglienza e d’integrazione. In tal senso, è sempre più chiaro come siano le famiglie e non i singoli individui il ‘propulsore’ dei processi migratori e d’inclusione.

I nuovi cittadini: le famiglie dei migranti

PIZZI, Fabrizio
2008

Abstract

Anche in Italia si è ormai passati dalla fase in cui le attenzioni socio-politico-culturali hanno privilegiato l’immagine dell'immigrato lavoratore, alla fase in cui al centro delle preoccupazioni istituzionali spicca l'immigrato come componente di una famiglia. Ciò comporta un ulteriore approfondimento del fenomeno migratorio. Una nuova politica dell’immigrazione, infatti, non può prescindere dal riferimento alla dimensione familiare dei migranti. Da ciò consegue la possibilità di un rinnovato progetto d’accoglienza e d’integrazione. In tal senso, è sempre più chiaro come siano le famiglie e non i singoli individui il ‘propulsore’ dei processi migratori e d’inclusione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/18965
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact