Le Università di Cassino (Italia) e Gent (Belgio) hanno congiuntamente intrapreso un approfondimento della ricerca archeologica presso la colonia romana di Mariana in Corsica, nell'ambito della attività del Groupement de Recherche Européen del CNRS intitolato «Le monde insulaire en Mediterranee- Approche archéologique diachronique des espaces et des sociétés», che ha preso l'avvio nel 2006, in parallelo al Projet Collectif de Recherche «Mariana et la basse vallée du Golo» (diretto da Philippe Pergola). L'apertura di un nuovo settore di scavo, a nord del noto complesso paleocristiano e della via porticata di età augustea che fiancheggiano la chiesa romanica de La Canonica, ha inteso raccogliere informazioni sulle fasi di impianto della colonia (secondo le fonti, fondata da Mario) e sulla struttura urbanistica della città tardo-repubblicana e primo-imperiale. Quanto emerso dai primi saggi fornisce un punto di riferimento ed una seriazione cronologia di base per l'inquadramento delle spettacolari risultanze delle prospezioni geofisiche condotte in tutto il settore circostante, e di quanto emerso dallo studio delle immagini aeree e della cartografia storica. È possibile, dunque, fornire una lettura piuttosto dettagliata della articolazione planimetrica di un intero settore cittadino, ma anche proporre una visione tridimensionale e diacronica delle importanti trasformazioni che hanno interessato la pianificazione urbana.

Urbanistica delle città romane di Corsica: l'esempio di Mariana, in Multudisciplinary Approaches to Classical Archaeology - Approcci Multidisciplinari per l'Archeologia Classica. Proceedings of the 17th International Congress of Classical Archaeology, Rome 22-26 sept. 2008.

CORSI, Cristina;
2011

Abstract

Le Università di Cassino (Italia) e Gent (Belgio) hanno congiuntamente intrapreso un approfondimento della ricerca archeologica presso la colonia romana di Mariana in Corsica, nell'ambito della attività del Groupement de Recherche Européen del CNRS intitolato «Le monde insulaire en Mediterranee- Approche archéologique diachronique des espaces et des sociétés», che ha preso l'avvio nel 2006, in parallelo al Projet Collectif de Recherche «Mariana et la basse vallée du Golo» (diretto da Philippe Pergola). L'apertura di un nuovo settore di scavo, a nord del noto complesso paleocristiano e della via porticata di età augustea che fiancheggiano la chiesa romanica de La Canonica, ha inteso raccogliere informazioni sulle fasi di impianto della colonia (secondo le fonti, fondata da Mario) e sulla struttura urbanistica della città tardo-repubblicana e primo-imperiale. Quanto emerso dai primi saggi fornisce un punto di riferimento ed una seriazione cronologia di base per l'inquadramento delle spettacolari risultanze delle prospezioni geofisiche condotte in tutto il settore circostante, e di quanto emerso dallo studio delle immagini aeree e della cartografia storica. È possibile, dunque, fornire una lettura piuttosto dettagliata della articolazione planimetrica di un intero settore cittadino, ma anche proporre una visione tridimensionale e diacronica delle importanti trasformazioni che hanno interessato la pianificazione urbana.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Mariana_AIAC 2008.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 3.49 MB
Formato Adobe PDF
3.49 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/16605
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact