Amintore Fanfani, tornato alla guida della diplomazia italiana dal 1965, affrontò la crisi internazionale più importante del periodo, la guerra arabo-israeliana del 1967, cercando di individuare una linea politica che non fosse appiattita sulle posizioni dell’Occidente. Le sue scelte determinarono anche un aspro confronto tra i partiti che sostenevano il governo di centro-sinistra presieduto da Moro. Lo studio si fonda su documenti inediti provenienti dall’archivio del sen. Fanfani.

Fanfani, la politica estera e la crisi mediorientale

RICCARDI, Luca
2010

Abstract

Amintore Fanfani, tornato alla guida della diplomazia italiana dal 1965, affrontò la crisi internazionale più importante del periodo, la guerra arabo-israeliana del 1967, cercando di individuare una linea politica che non fosse appiattita sulle posizioni dell’Occidente. Le sue scelte determinarono anche un aspro confronto tra i partiti che sostenevano il governo di centro-sinistra presieduto da Moro. Lo studio si fonda su documenti inediti provenienti dall’archivio del sen. Fanfani.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
fanfani e crisi MO.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 5.76 MB
Formato Adobe PDF
5.76 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
fanfani e crisi MO.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 5.76 MB
Formato Adobe PDF
5.76 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/14014
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact