Il saggio critico che introduce la nuova traduzione di 'Jekylle Hyde' verte sul rapporto tra morale e romanzo, che non si può ridurre alla immoralità del doppio, mostrando che le categorie della morale, il bene e il male, possono costituire un problema narratologico. La morale che si forma attraverso la narrazione non è una manichea spartizione di colpe e meriti, come generalmente è stata interpretata.

"L'eresia di Caino", introduzione a 'Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde', traduzione, note e apparati bio-bibliografici a cura di L.Pirè

PIRE', Luciana
1996

Abstract

Il saggio critico che introduce la nuova traduzione di 'Jekylle Hyde' verte sul rapporto tra morale e romanzo, che non si può ridurre alla immoralità del doppio, mostrando che le categorie della morale, il bene e il male, possono costituire un problema narratologico. La morale che si forma attraverso la narrazione non è una manichea spartizione di colpe e meriti, come generalmente è stata interpretata.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/12552
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact