Ancora su “sgamare”