‪Recent developments of world capitalism have generated in the major industrialized countries a growing interest in issues related to corporate governance.‬ ‪In England, following a series of corporate failures, the Financial Reporting Council, the London Stock Exchange and trade associations have formed the Committee on the Financial Aspects of Corporate Governance, chaired by Sir Cadbury, with the objective of providing operators a tool that colmasse the gaps left by the Company Act of 1989.‬ ‪The result of committee work was the code of best practice.‬ ‪This code was later adopted by the London Stock Exchange as part of its rules for admission to listing of securities.‬ ‪Each company had to submit documents including a statement signed by the members of the board of directors and the auditors to attest to the implementation of the principles contained in the code.‬ ‪In France, the process of privatization started in the late eighties and the opening of the Paris market to foreign investors have favored the development of new shareholders.‬ ‪The result was a lively debate full of content related to the searches that were conducted for many years in the Anglo-Saxon countries.‬ ‪From here, the Conseil National Association of Patronat Francais Francaise des entreprises and Privées have formed a committee to examine the principles underlying the composition, functions and mode of operation of the boards of listed companies.‬ ‪Motivation comes from the fact that the proper functioning of that organ generates benefits for the management of the new privatized companies.‬ ‪The result of committee work is contained in the report Vienot that represents a tool to address operators.‬ So, this paper investigates the mission, composition, functioning and objectives of the Board in accordance with the pronouncements of the Committee.‬ I recenti sviluppi del capitalismo mondiale hanno generato nei principali paesi industrializzati un crescente interesse nei confronti delle problematiche legate al governo delle imprese. In Inghilterra, a seguito di una serie di fallimenti societari, il Financial Reporting Council, il London Stock Exchange e le associazioni professionali hanno costituito il Committee on the Financial Aspects of Corporate Governance, presieduto da Sir Cadbury, con l’obiettivo di fornire agli operatori uno strumento che colmasse le lacune lasciate dal Company Act del 1989. Il frutto del lavoro del comitato è stato il code of best practice. Tale code fu adottato in seguito dal London Stock Exchange come parte integrante del proprio regolamento di ammissione alla quotazione in borsa dei titoli delle società. Ogni società dovevano presentare dei documenti tra cui una dichiarazione sottoscritta dai membri del board of directors e dagli auditors per attestare il recepimento dei principi contenuti nel code. In Francia, il processo di privatizzazione avviato verso la fine degli anni ottanta e l’apertura del mercato di Parigi agli investitori stranieri hanno favorito lo sviluppo del nuovo azionariato. Ne è derivato un acceso dibattito ricco di contenuti riconducibili alle ricerche che sono state condotte da molti anni nei paesi anglosassoni. Da qui, il Conseil National su Patronat Francais e l’Association Francaise des entreprises privees hanno costituito un comitato per esaminare i principi inerenti la composizione, le attribuzioni e le modalità di funzionamento dei consigli di amministrazione delle società quotate. La motivazione deriva dal fatto che il corretto funzionamento di tale organo genera benefici per la gestione delle nuove società privatizzate. Il risultato del lavoro del comitato è contenuto nel rapporto vienot che rappresenta uno strumento di indirizzo per gli operatori. Il presente paper indaga in questa direzione la missione, la composizione, il funzionamento e obiettivi del consiglio di amministrazione secondo le statuizione del comitato.

La corporate governance in Francia: il rapporto Vienot

TREQUATTRINI, Raffaele
1998

Abstract

‪Recent developments of world capitalism have generated in the major industrialized countries a growing interest in issues related to corporate governance.‬ ‪In England, following a series of corporate failures, the Financial Reporting Council, the London Stock Exchange and trade associations have formed the Committee on the Financial Aspects of Corporate Governance, chaired by Sir Cadbury, with the objective of providing operators a tool that colmasse the gaps left by the Company Act of 1989.‬ ‪The result of committee work was the code of best practice.‬ ‪This code was later adopted by the London Stock Exchange as part of its rules for admission to listing of securities.‬ ‪Each company had to submit documents including a statement signed by the members of the board of directors and the auditors to attest to the implementation of the principles contained in the code.‬ ‪In France, the process of privatization started in the late eighties and the opening of the Paris market to foreign investors have favored the development of new shareholders.‬ ‪The result was a lively debate full of content related to the searches that were conducted for many years in the Anglo-Saxon countries.‬ ‪From here, the Conseil National Association of Patronat Francais Francaise des entreprises and Privées have formed a committee to examine the principles underlying the composition, functions and mode of operation of the boards of listed companies.‬ ‪Motivation comes from the fact that the proper functioning of that organ generates benefits for the management of the new privatized companies.‬ ‪The result of committee work is contained in the report Vienot that represents a tool to address operators.‬ So, this paper investigates the mission, composition, functioning and objectives of the Board in accordance with the pronouncements of the Committee.‬ I recenti sviluppi del capitalismo mondiale hanno generato nei principali paesi industrializzati un crescente interesse nei confronti delle problematiche legate al governo delle imprese. In Inghilterra, a seguito di una serie di fallimenti societari, il Financial Reporting Council, il London Stock Exchange e le associazioni professionali hanno costituito il Committee on the Financial Aspects of Corporate Governance, presieduto da Sir Cadbury, con l’obiettivo di fornire agli operatori uno strumento che colmasse le lacune lasciate dal Company Act del 1989. Il frutto del lavoro del comitato è stato il code of best practice. Tale code fu adottato in seguito dal London Stock Exchange come parte integrante del proprio regolamento di ammissione alla quotazione in borsa dei titoli delle società. Ogni società dovevano presentare dei documenti tra cui una dichiarazione sottoscritta dai membri del board of directors e dagli auditors per attestare il recepimento dei principi contenuti nel code. In Francia, il processo di privatizzazione avviato verso la fine degli anni ottanta e l’apertura del mercato di Parigi agli investitori stranieri hanno favorito lo sviluppo del nuovo azionariato. Ne è derivato un acceso dibattito ricco di contenuti riconducibili alle ricerche che sono state condotte da molti anni nei paesi anglosassoni. Da qui, il Conseil National su Patronat Francais e l’Association Francaise des entreprises privees hanno costituito un comitato per esaminare i principi inerenti la composizione, le attribuzioni e le modalità di funzionamento dei consigli di amministrazione delle società quotate. La motivazione deriva dal fatto che il corretto funzionamento di tale organo genera benefici per la gestione delle nuove società privatizzate. Il risultato del lavoro del comitato è contenuto nel rapporto vienot che rappresenta uno strumento di indirizzo per gli operatori. Il presente paper indaga in questa direzione la missione, la composizione, il funzionamento e obiettivi del consiglio di amministrazione secondo le statuizione del comitato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11580/10304
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
social impact